Archivio per aprile, 2010

Però intanto che aspettiamo, non lamentiamoci del fatto che a governarci ci siano uomini dalle dubbie capacità intellettive come Gasparri, Salvini, Renzo “Trota” Bossi, Lupi, Carlucci…

E non irritiamoci di fronte a delle indubbie faccie di cazzo come Ignazio la Russo ( per gli amici Frank Ribery), Roberto Cota, Italo Bocchino, Daniele Capezzone…

E se nell’immobilismo generale di un’opposizione fatiscente l’unica mossa politica che vi riesce è quella di tifare per Fini, sappiate che sono stufo di costruire qualcosa contando sugli altri. Sarei felice di poter far parte di qualcosa di nuovo, una ventata fresca, niente socialdemocrazie o comunismi, insomma niente cose morte. Non è possibile affidarsi sempre all’intervento di un ” deus ex machina”, nè tantomeno viviamo in un’opera di Moliere per sperare in un’intercessione dell’eccellentissimo re.

Di speranze ce ne sono fin troppe, di anni per vivere solo di speranze anche. Di speranze di vivere anni di sole speranze neanche una.

Buon 25 Aprile a tutti.

Ovvero, meccanismi arcani e sofisticati che trasformano una sconfitta elettorale in una mega-umiliazione. Non riconoscere i propri errori è la maniera giusta per disperdere voti. Continuamo così, vai che si vince… fra una trentina di anni… forse.