Archivio per giugno, 2009

Ormai è lei il simbolo del “rinnovamento” nel Partito democratico. Ha battuto Berlusconi nella circoscrizione del Nord-est, ha dato una scossa al gruppo dirigente. Ad ogni intervento riceve applausi come se piovesse. Rinnovamento abbiamo detto, giusto. Ma adesso non supporta Franceschini per la leadership al congresso di ottobre?

Annunci

“Povero dilettante”

Pubblicato: 22/06/2009 in Uncategorized
Tag:, , ,

RUSSIA ITALY MEDVEDEV BERLUSCONI DIPLOMACY

mosleymax_mosley

A ormai diversi mesi di distanza dall’elezione di Obama è giunta anche nel sottoscritto quella sensazione di nuovo e di speranza che non aveva mai provato fino ad ora. Infatti la mia generazione (nati dal 1983/84 in poi) non ha mai provato concretamente questo sentimento. Certo ci sono stati gli anni dei movimenti, che hanno segnato un la nostra adolescenza, ma che mai avevano dato l’impressione di poter essere vincenti, relegati da tutti a minoranza. Ora invece con Obama sembra che qualcosa di nuovo davvero si prospetti all’orizzonte, che, nonostante debba combattere contro le potentissime lobby americane e non(speriamo non lo facciano fuori), si possa davvero dare una svolta. Quella che lui sta dando negli Stati Uniti del fantomatico quanto ingannevole “sogno americano”; e lo fa al tempo della crisi, che risulta, questo dobbiamo dirlo, il miglior periodo per proporre un nuovo piano di sviluppo. Ma mentre nel resto del mondo (Italia in primis e in secundis) sono tutti a guardare a bocca aperta gli effetti del capitalismo sfrenato e dei virtuosismi finanziari, Obama sta “facendo” in America. Sta proponendo una strada di sviluppo meno aggressiva, sta ponendo dei forti vincoli al mercato (quantomeno per far si che non ci siano più artisti spericolati della finanza). Incentiva l’economia “verde” e si da da fare anche sul piano dei diritti. Di pochi giorni fa è la notizia di una futura riforma che concederà pieni diritti alle coppie omosessuali, cosa che in Italia durante lo scorso governo Prodi era stata paventata per un paio di ore prima della genuflessione collettiva alle parole provenienti da p.zza San Pietro. Ovviamente non riuscirà per il momento a fare tutto, e incontrerà forti resistenze conservatrici, ma almeno si incomincia a vedere qualcosa finalmente. In fondo non chiedevamo più di tanto noi giovani, se non una speranza.

“E io me ne intendo di spazzatura”.

Non ne avevamo dubbi, Silvio.

Plagi al cubo

Pubblicato: 16/06/2009 in Commenti
Tag:, , , , , ,

Cioè, accetterei anche un plagio, ma quando nello stesso periodo me ne si presentano davanti 2 presi dalla stessa canzone non posso proprio girar la faccia (o meglio l’orecchio) dall’altra parte. Mi auguro che siano almeno dichiarati nei vari album. Parlo delle hit di questo momento: “So human” di Lady Sovereign e “Per Dimenticare” degli Zero Assoluto. Infatti basterebbe modificare leggermente il ritmo per notare la netta somiglianza fra le due canzoni. Ma il problema non è questo; bensì quello che mi inquietà è che entrambi abbiano preso in prestito una canzone dei Cure, precisamente “Close to me”, più o meno illecitamente (Lady sovereign ha dichiarato di aver ripreso la musica dai Cure). Il problema secondo me non è neanche il copiare in se per se, ma l’assoluta mancanza di nuove idee che ti porta a plagiare qualcosa. Ascoltate per credere.

Questa è “Close to me” dei Cure” (1985)

E queste sono in ordine Lady Sovereign con “Be human” e gli Zero Assoluto con “Per dimenticare”

Che ve ne pare.

Niente, il 13 giugno del ’79 moriva Demetrio Stratos, leader degli Area (forse la più grande band progressive italiana), per aplassia midollare fulminante. Ricordare la sua splendida voce e il suo genio, impegnato per molto tempo nelle ricerche sulle capacità vocali umane (in collaborazione con l’università di Padova), mi rende alquanto triste difronte al panorama musicale odierno. Ciao Demetrios e grazie.

Davvero questa canzone del trio inglese sembra scritta apposta per il nostro premier, e sa di predizione (almeno spero).

Silvio, Take a Bow

Take a Bow (Inchinati)

Corrotto, sei corrotto
porti la corruzione su tutto quel che tocchi
capirai, tu vedrai
vedrai tutto quello che hai fatto

e fai incantesimi, tu fai incantesimi
fai incantesimi sulla nazione in cui corri
e rischi, tu rischierai
metterai in pericolo tutte
le loro vite e le loro anime

e bruci, tu brucerai
brucerai all’inferno, si all’inferno
brucerai all’inferno, si brucerai all’inferno
per tutti i tuoi peccati

oh la tua libertà si sta consumando
quel che diventeremo è il contrario
di quel che vogliamo
inchinati.

morte, tu porti morte e distruzione
a tutto quel che tocchi

paghi, tu devi pagare
devi pagare per i tuoi crimini contro la Terra
malocchio, getti il malocchio
getti il malocchio sulla nazione che ami

implorerai, implorerai
implorerai per le loro vite e le loro anime

e bruci, tu brucerai
brucerai all’inferno, si all’inferno
brucerai all’inferno, si brucerai all’inferno
per tutti i tuoi peccati